Categories

Coming soon…

    No scheduled posts

    Archive

    Tag Cloud

    Meta

    Immagini, testi e contenuti audio/video su MusicalWords.it

    Il sito web www.musicalwords.it ("Sito"), e tutti i contenuti (testi, audio, video, immagini, prodotti e servizi, collettivamente nelle pagine relative) accessibili su od attraverso di esso, sono messi a disposizione degli utenti senza in alcun modo avallare gli usi che gli utenti stessi ne possano fare. I diritti riguardanti l'uso delle immagini di opere d'arte esposte in ogni pagina del Sito appartengono ai rispettivi proprietari. Chi scarica, usa o trasmette Contenuti reperiti su o attraverso il Sito non può ritenere in nessun modo assolte le competenze spettanti ai detentori dei rispettivi diritti di tali Contenuti. Il Sito web www.musicalwords.it può contenere o linkare a Contenuti creati o caricati da terze parti. I Contenuti di terze parti non rappresentano necessariamente le opinioni del responsabile del Sito nè della redazione generale direttiva né delle altre redazioni nè dei suoi collaboratori. Il responsabile del Sito non controlla, monitora, avalla o garantisce in alcun modo i Contenuti di terze parti. In nessun caso responsabile del Sito potrà essere ritenuto responsabile, direttamente o indirettamente, per danni o perdite causate o che si pensa possano essere state causate dall’uso o dal riferimento a Contenuti reperiti su o attraverso il nostro Sito. Il responsabile del Sito non si ritiene responsabile per attività dolose risultate dallo scaricamento o dall’utilizzo di Contenuti presenti sul proprio Sito web o accessibili attraverso di esso. I Contenuti presenti sul Sito www.musicalwords.it possono essere cambiati o rimossi senza notizia preventiva.


    « | Main | »

    Lamezia Jazz Festival

    By Redazione Musica | novembre 30, 2008

    LAMEZIA JAZZ APRE IL SIPARIO
    Sei concerti, in cartellone 2 grandi eventi Scott Henderson e Buster Williams, rispettivamente 21 e 28 marzo 2009.

    Questa settima Stagione Concertistica Lamezia Jazz 2008-09 rappresenta quella giusta opportunità per attuare un sostanziale mutamento qualitativo nel progettare e gestire, nei contenuti e nelle forme, le rappresentazioni musicali e per dare alla città di Lamezia un migliore coefficiente di maturità artistica e culturale; una nuova e grande occasione, una nuova opportunità per recuperare quello spazio culturale ed artistico che in passato non ha avuto le adeguate considerazioni e la necessaria continuità.
    Infatti, i vari concerti che la rassegna quest’anno ci propone, convergono tutti verso un unico scopo: accrescere la capacità di pensare e di immaginare la musica , e quindi ampliare la portata culturale ed educativa di chi ne fruisce.
    A parlarcene è il Coordinatore Artistico del Lamezia Jazz Festival Avv. Tommaso Colloca:
    I musicisti che vi prenderanno parte, con la loro storia e le loro performance sonore, vogliono essere un invito a cercare in questa musica, al di là della pura esperienza dell’ascolto che ne costituisce il tessuto prioritario, quell’intimo insegnamento che forse non ci aiuta a vivere, ma che ci può aiutare a cogliere sempre meglio il nucleo, la sostanza della nostra condizione di uomini.
    Siamo infatti convinti che la musica muova le sue regole e le sue considerazioni conformandosi alla storia dell’uomo, che favorisce certe cose e ne esclude altre; sono degli equilibri molto delicati, ma necessari , insieme a tanti altri elementi, per fare della musica un’arte. Un secolo è ormai trascorso dalla nascita di questa musica; essa alcune volte sembra volersi sciogliersi nel gran mare delle musiche contemporanee, a volte invece sembra riprendersi con tenacia le sue naturali coordinate. Se il suo futuro resta difficile da immaginare, il suo presente ci lascia riconoscere le tracce del suo passaggio nelle nostre esistenze; suoni e voci inconfondibili che da sempre segnalano la sua presenza. Il jazz è qualcosa che ci appartiene, che ci attraversa, e che ci aiuta a ridefinire il nostro rapporto con l’arte e la bellezza; per questo non possiamo farne a meno: finché suonare qualche battuta di Bill Evans oppure ascoltare qualche assolo di Coltrane avrà un senso al mondo.
    Si inizierà il 20 dicembre con il concerto di Gegè Telesforo G-Jazz 5tet presso il Teatro Umberto alle ore 20 il più famoso scatman italiano nel mondo,nato, artisticamente, con Renzo Arbore, che ne ha scoperto le incredibili doti vocali, Telesforo ha saputo affermarsi anche all’estero, duettando più volte con Jon Hendricks, Dizzy Gillespie, Clark Terry, Dee Dee Bridgewater, e molti altri. Telesforo sarò sostenuto da musicisti di spessore come Dario Deidda e Amedeo Ariano.
    Nel mese di gennaio 2009 con due appuntamenti di rilievo, il 17 presso la concessionaria Fiat-Lancia di G.Tripodi alle ore 20.30 con un concerto di eccezione dedicato al tango argentino con musiche di Astor Piazzolla, il gruppo che suonerà Soscia/Iodice Italian Tango 4tet.
    Un progetto nato da un’idea della fisarmonicista Giuliana Soscia, risultato di un suo particolarissimo percorso artistico e creativo di molti anni in collaborazione con Pino Iodice pianista e compositore jazz, valente direttore d’orchestra. Il repertorio del gruppo è interamente dedicato e ispirato al Tango, partendo dalle originalissime “Invenzioni” sui brani del famoso compositore Astor Piazzolla, argentino. Il concerto sarà preceduto da un ascolto guidato titolato “Il tango e Piazzolla” curato da Tommaso Colloca.
    Il 31 dello stesso mese si ritorna al Teatro Umberto e Lamezia Jazz ospiterà una formazione con un organico particolare due bassi e batteria.Progetto titolato Bassproject nato dall’incontro di due artisti “fuoriclasse”. Pippo Matino e Dario Deidda, considerati dalla critica internazionale tra i bassisti piu interessanti e virtuosi del panorama strumentale europeo. Il repertorio spazierà dal Jazz al Funk, composizioni originali ed espliciti omaggi a Jaco Pastorius e Joe Zawinul.

    A febbraio e precisamente sabato 7 si ritorna alla concessionaria Fiat-Lancia di G.Tripodi con un quartetto denominato Tenor Legacy che rappresenta uno dei progetti più interessanti tra quelli attualmente in circolazione. Caratterizzato dall’incontro artistico dei due tenoristi più interessanti del panorama jazzistico italiano, Daniele Scannapieco e Max Ionata, con una delle sezioni ritmiche più richieste della scena contemporanea newyorkese, quella formata dall’ormai omni-presente contrabbassista Reuben Rogers musicista stabile nel gruppo di Joshua Redmann e dall’incredibile batterista Clarence Penn. (Dizzy Gilespie, Dave Douglas, Steps Haed, Wynton Marsalis,…). I quattro musicisti proporranno un repertorio dando vita ad una performance caratterizzata dal susseguirsi di momenti lirici intercalati da spaccati di intensità virtuosistica di grande impatto. Anche questo concerto sarà preceduto da un ascolto guidato curato da Tommaso Colloca titolato ” Be bop: anche per il sax è ora di spiccare il volo”.
    Il mese di marzo sarà dedicato ai grandi eventi il 21 con il chitarrista Scott Henderson, riconosciuto come uno dei più importanti ed innovativi chitarristi del mondo grazie ad una tecnica ed una fantasia straordinarie che gli permettono di spaziare dal jazz alla fusion e dal blues al rock. Ha collaborato con i più importanti musicisti jazz e blues degli ultimi 50 anni basti pensare che è stato il chitarrista dell’Elektric Band di Chick Corea e dei Wheater Report. Henderson con il suo disco Tribal Tech, venduto in milioni di copie in tutto il mondo ha scritto una pietra miliare e ha segnato la storia della musica fusion. Considerato da “Guitar World” e “Guitar Player” il chitarrista n. 1 davanti a nomi come P. Metheny, A. Holdsworth. Alla guida della sua Blues Band Henderson predilige una tecnica strumentale a metà strada tra quella dei compianti guitar-heroes Steve Ray Vaughan e Jimi Hendrix. II gruppo presentato in esclusiva per il centro Italia a Lamezia Jazz è la Band storica di Scott Henderson, completano il trio tutto americano A.Hertz alla batteria e J. Humphrey al basso.Chiuderà la rassegna un nome storico della storia del jazz con il contrabbassista Buster Williams, nato nel New Jersey , artista prodigioso che nel suonare non conosce limiti. Ha collaborato con giganti del jazz quali A. Blakey, B.Carter, C. McRae, C.Baker, C.Corea, D.Gordon, G.Ammons, S. Stitt, H.Hancock,McCoy Tyner, E. Jones, M.Davis, R.Carter, W.Shaw, S.Vaughan, H.Jones, Lee Morgan, B.Hutcherson, S.Rollins, C.Basie, E. Garner, F.Hubbard. Tra i premi vinti, un Grammy nel 1979, un “Min-On Art Award”, il “SGI Glory Award” il “SGI Cultural Award”, il “RVC Corporation RCA Best Seller Award”, il “NEA recipient”, il “New York Fellowship Grant”. Sarà affiancato da grandi musicisti Bennie Moupin al Sax, George Colligan al Piano e Lennie White alla batteria. Il progetto è titolato “Something More”. I due eventi si terranno presso il Teatro Umberto di Lamezia Terme. Non v’è dubbio che siamo di fronte ad una programmazione concertistica varia ed articolata; una scatola sonora che merita di essere dischiusa, una storia che aspetta di essere narrata, un palcoscenico che attende di essere illuminato dalle grandi emozioni che questa musica è ancora capace di dare; per apportare nella nostra cultura artistica quel necessario antidoto per non arenarsi nelle secche e nelle prigioni delle forme tradizionali. La manifestazione è patrocinata dal Comune di Lamezia Terme, saranno di appoggio anche sponsor tecnici privati come la Fiat-Lancia di Lamezia Terme, Il Centro Commericale I due mari, Il Grand Hotel Lamezia, Calabria TV e la Samil Comunicazione e la Regione Calabria.
    Il Sindaco Gianni Speranza ha dichiarato che Lamezia Jazz giunta alla sua VII edizione, è diventata anno dopo anno uno straordinario evento per Lamezia Terme e per tutta la regione Calabria. Ciò è dovuto alle scelte artistiche che l’Associazione Musicale Bequadro ha effettuato finora che hanno visto esibirsi a Lamezia jazzisti di fama internazionale in grado di attrarre l’interesse e l’apprezzamento di un vasto pubblico, anche non necessariamente di esperti.
    Basta ricordare il fantastico concerto di Toots Thielemans, quello di Archie Shepp, di Billy Cobham, Stanley Jordan, Tom Harrell e tantissimi altri nelle edizioni passate.
    In qualità di Sindaco sono entusiasta di questa manifestazione in quanto, al pari di altre di eguale spessore artistico e culturale, conferisce a Lamezia Terme un’immagine diversa da quelle tradizionali standardizzate,dimostrando così l’enorme vitalità che caratterizza la nostra città.
    Il programma dell’edizione 2008/09 mi rende poi particolarmente entusiasta.
    Infatti i concerti di artisti come Gegè Telesforo, Scott Henderson, Buster Williams che considero grandi eventi , fanno di Lamezia Jazz una vera e propria vetrina della musica jazz. Pertanto, unitamente all’intera Amministrazione Comunale sono orgoglioso di presentare l’edizione 2008/09 di Lamezia Jazz , che certamente susciterà l’apprezzamento di tutti i cultori della musica.

    Info_ Associazione Musicale Bequadro 0968/442864 – 338/2152140. <http://www.bequadro.it/>


    Lamezia Jazz 2008 / 2009

    Programma Ufficiale

    DICEMBRE
    Teatro Umberto – sabato 20 dicembre 2008 – ore 20
    GEGE’ TELESFORO G-JAZZ 5tet
    Gegè Telesforo – Voce Alfonso Deidda – Piano Dario Deidda – Basso – Max Ionata – Sax Amedeo Ariano – Batteria

    GENNAIO
    Concessionaria Fiat-Lancia “G.Tripodi” – sabato 17 gennaio 2009 – ore 20.30
    SOSCIA / IODICE ITALIAN TANGO 4tet “Plays Piazzolla”
    Giuliana Soscia – Fisarmonica Pino Iodice – Piano Francesco Angiuli – Contrabbasso Emanuele Smimmo – Batteria

    GENNAIO
    Teatro Umberto – sabato 31 gennaio 2009 – ore 20
    DEIDDA / MATINO BASSPROJECT “Tributo to Jaco”
    Dario Deidda – Basso Pippo Matino – Basso Claudio Romano – Batteria

    FEBBRAIO
    Concessionaria Fiat-Lancia “G.Tripodi” – sabato 07 febbraio 2009 – ore 20.30
    TENOR LEGACY
    Daniele Scannapieco – Tenor sax Max Ionata – Tenor sax Reuben Rogers – Double bass Clarence Penn – Drums & percussions

    MARZO
    Teatro Umberto – sabato 21 marzo 2009 – ore 20
    SCOTT HENDERSON TRIO
    Scott Henderson – Chitarra John Humphery – Basso Alan Hertz – Batteria

    Teatro Umberto – sabato 28 marzo 2009 – ore 20
    BUSTER WILLIAMS 4tet “Something More”
    Bennie Moupin – Sax Buster Williams – Bass George Colligan – Piano Lennie White – Drums

    Attività parallele:
    GENNAIO

    Sabato 17 gennaio 2009 – ore 18 Concessionaria Fiat-Lancia “G.Tripodi”
    Ascolto Guidato: “Il Tango e Piazzolla”

    Sabato 07 febbraio 2009 – ore 18 Concessionaria Fiat-Lancia “G.Tripodi”
    Ascolto Guidato: ” Be bop: anche per il sax è ora di spiccare il volo”

    A cura di Tommaso Colloca

    FEBBRAIO
    Domenica 1 febbraio 2009 ore 10 – Yara Records – Catanzaro
    Workshop di Basso elettrico – Docente Pippo Matino

    Venerdì 13 febbraio 2009 – ore 22 Jazz Club Rua Sao Joao
    Egidio Ventura Trio “Latino Vivo!”
    Egidio Ventura – Piano Ciccio Vescio – Basso Gigi Giordano – Batteria


    Il Coordinatore Artistico per Lamezia Jazz
    Avv. Tommaso Colloca

    Topics: Appointments, Concerts, Curiosities from the World, MUSIC | No Comments »

    Comments