Categories

Coming soon…

    No scheduled posts

    Archive

    Tag Cloud

    Meta

    Immagini, testi e contenuti audio/video su MusicalWords.it

    Il sito web www.musicalwords.it ("Sito"), e tutti i contenuti (testi, audio, video, immagini, prodotti e servizi, collettivamente nelle pagine relative) accessibili su od attraverso di esso, sono messi a disposizione degli utenti senza in alcun modo avallare gli usi che gli utenti stessi ne possano fare. I diritti riguardanti l'uso delle immagini di opere d'arte esposte in ogni pagina del Sito appartengono ai rispettivi proprietari. Chi scarica, usa o trasmette Contenuti reperiti su o attraverso il Sito non può ritenere in nessun modo assolte le competenze spettanti ai detentori dei rispettivi diritti di tali Contenuti. Il Sito web www.musicalwords.it può contenere o linkare a Contenuti creati o caricati da terze parti. I Contenuti di terze parti non rappresentano necessariamente le opinioni del responsabile del Sito nè della redazione generale direttiva né delle altre redazioni nè dei suoi collaboratori. Il responsabile del Sito non controlla, monitora, avalla o garantisce in alcun modo i Contenuti di terze parti. In nessun caso responsabile del Sito potrà essere ritenuto responsabile, direttamente o indirettamente, per danni o perdite causate o che si pensa possano essere state causate dall’uso o dal riferimento a Contenuti reperiti su o attraverso il nostro Sito. Il responsabile del Sito non si ritiene responsabile per attività dolose risultate dallo scaricamento o dall’utilizzo di Contenuti presenti sul proprio Sito web o accessibili attraverso di esso. I Contenuti presenti sul Sito www.musicalwords.it possono essere cambiati o rimossi senza notizia preventiva.

    Archive for giugno, 2010

    « Previous Entries

    Ci siamo riusciti… Agorà e dintorni!

    lunedì, giugno 28th, 2010

    e intervento desidero procedere sotto il segno dell’emozione e non ho esitato a delegare a titolo dell’elaborato la frase che ho pronunciato il 20 aprile a Milano all’uscita del Cinema Apollo, dopo l’anteprima di Agorà di Alejandro Amenàbar: in Apri gli occhi (1997) lo Spettatore poteva osare di stendere la mano per conoscere cosa si nascondesse “dall’altra parte dello specchio”, The Others (2001) lo respinse, ricacciandolo nel Buio da dove era venuto; in Agorà, a prescindere dalle argomentazioni sostenute prevalentemente dalla critica, trionfa la Luce.

    Mi rendo conto che possa sembrare contraddittorio e, in un certo senso, rischioso parlare di Luce in una pellicola che descrive le peggiori azioni che un essere umano possa compiere in nome di un’Idea (Ipazia, matematica ed astronoma, viene scorticata viva all’interno di una chiesa – il film sorvola, giustamente, sui dettagli truculenti) e, in effetti, non escluderei che gli spettatori credenti, “disarmati”, potrebbero essere colti, giunti alla didascalia “FINE”, dal dubbio che il vero incontro con la Divinità (qualunque essa sia) non si realizza (tutt’ora, forse) nel salmodiare nei templi o durante clamorosi quanto infantili “miracoli pubblici”

    Fa la Tua Scelta.

    domenica, giugno 27th, 2010

    MUSICALWORDS.IT HA LANCIATO LA SUA PIATTAFORMA GLOBALE ONLINE.
    CLICCA SULL’IMMAGINE SOTTOSTANTE E SCEGLI IL TUO SOCIAL NETWORK.
    FA LA TUA SCELTA.

    R.V. Williams.. IX Symphony /2 (11/12)

    mercoledì, giugno 23rd, 2010

    La sinfonia si apre con un Moderato maestoso, il cui tema è ispirato alla parte d’organo all’inizio della Passione di San Matteo di Johann Sebastian Bach: una cupa melodia, su una tonica sostenuta dagli archi, affidata agli ottoni. Accordi dell’arpa accompagnano poi il tema, ora addolcito nella tonalità di Sol minore e affidato al timbro dei clarinetti. Quello che torna insistentemente alle orecchie è la presenza di un semitono discendente Fa-Mi che è uno degli elementi portanti della sinfonia. Non esiste un vero e proprio secondo tema nel primo movimento, ma risulta essere più una forma sonata monotematica; tuttavia non si percepisce chiaramente il passaggio tra Esposizione e Sviluppo, e quindi alle orecchie dell’ascoltatore il movimento risulta come un moto perpetuo, un continuo sviluppo di un singolo tema. Solo un solo di violino, accompagnato dalle arpe ci fa percepire chiaramente l’arrivo della Ripresa: un’atmosfera ora elegiaca (quando il clima generale del movimento è sicuramente cupo e misterioso) che varia il tema principale, e che allo stesso tempo introduce la coda del movimento, in cui il tema viene ripresentato così come è stato esposto nelle battute iniziali del movimento, per sparire misteriosamente così come misteriosamente è comparso.

    R. V. Williams.. IX Symphony /1 (11/12)

    martedì, giugno 22nd, 2010

    Nonostante l’età avanzata, il biennio 1956-58 della vita di Vaughan Williams fu estremamente attivo. In questi due anni, infatti, vi furono: un viaggio in Italia, l’abbozzo di una nuova opera, il dottorato onorario all’università di Nottingham, e la direzione artistica del Cheltenham Festival. Era un’esistenza ancora piena di vigore fisico ed intellettuale quella di Vaughan Williams, che tutto poteva sembrare tranne che un vecchietto giunto sul limitare della sua esistenza; tant’è che proprio in questo biennio il compositore, neanche un anno dopo aver presentato l’Ottava Sinfonia, si mise al lavoro di un nuovo lavoro sinfonico, il nono.

    SIdM… Comunicato!

    sabato, giugno 19th, 2010

    Comunicato
    Nuove prospettive e nuovi problemi per l’insegnamento di storia della musica

    Sabato 22 maggio 2010 la Società Italiana di Musicologia e il Conservatorio di Bologna hanno organizzato un incontro sul tema dell’insegnamento di Storia della musica nei Conservatori, con particolare riferimento alle recenti novità normative e a possibili iniziative future.
    La riunione è stata organizzata, per la SIdm, dal prof. Piero Gargiulo in quanto responsabile del Settore Insegnamenti Musicologici, e dalla prof.ssa Donata Bertoldi per conto del Conservatorio di Bologna.
    Hanno partecipato docenti provenienti dai Conservatori di Avellino, Bari, Bologna, Genova, La Spezia, Fermo, Firenze, Parma, Perugia, Pesaro; dall’Istituto pareggiato di Pavia e dall’Università di Bologna e di Trento. Il Conservatorio di Milano ha inviato varia documentazione, ed è stato rappresentato dall’ex-direttore Guido Salvetti, presidente della SIdM. È intervenuto il maestro Ernesto Pulignano, in quanto membro del CNAM.
    L’incontro, del tutto aperto e informale, avev

    Festival di Spoleto 2010…

    venerdì, giugno 18th, 2010

    Cina… Mito, Storia e Passione.

    mercoledì, giugno 16th, 2010

    Cina: Mito, Storia, Passione
    Il progetto Cina: Mito, Storia, Passione è il frutto della collaborazione di due studenti universitari, Adele Cozzani e Giordano Giannini, come risposta alle problematiche poste quotidianamente dall’immigrazione cinese e dell’integrazione multirazziale in Italia.
    Adele Cozzani, laureata in Lingue e Culture dell’Asia Orientale presso l’Università Cà Foscari di Venezia e attualmente studentessa del [...]

    Psiche e Musica… /8

    lunedì, giugno 14th, 2010

    Esaminiamo ora la acquisizione della coscienza nelle specie viventi e le ultime ipotesi in merito. Come dicevamo, è appurato che esistono diversi “gradi di coscienza” a seconda dello sviluppo degli esseri viventi, e sopratutto in funzione dei gradi di libertà di cui godono nella loro vita. L’ipotesi più suggestiva (e anche più probabile) è quella formulata dal grande fisico Roger PENROSE, che attribuisce la coscienza a fenomeni non computazionali. Ciò è ragionevole, dato che i fenomeni coscienti non sempre ubbidiscono alla legge di causa ad effetto.

    Psiche e Musica… /7

    domenica, giugno 13th, 2010

    Vediamo ora un possibile e molto probabile schema di acquisizione della conoscenza nelle specie viventi in genere e nell’uomo in particolare. Abbiamo visto che ogni forma vivente riceve un “bombardamento” di stimoli e segnali in grado di provocare una reazione “emotiva”, almeno nelle specie superiori. Queste emozioni raggiungono ogni specie vivente fino dal suo primo affacciarsi alla vita, molto avanti la piena maturità, per cui

    ‘Rassegniamoci… ai tempi in modo costruttivo’!

    mercoledì, giugno 9th, 2010

    Rassegnamoci… ai tempi in modo costruttivo

    GIOVEDI’ 10 GIUGNO ORE 17:00, Auditorium Ennio Morricone, via Columbia 1 – ROMA

    La Rassegna Concertistica nasce nell’ambito del Laboratorio di Estetica e Interpretazione Musicale e vede impegnati giovani musicisti e aspiranti specialisti dell’ambito artistico-musicale.

    « Previous Entries