Categories

Coming soon…

    No scheduled posts

    Archive

    Tag Cloud

    Meta

    Immagini, testi e contenuti audio/video su MusicalWords.it

    Il sito web www.musicalwords.it ("Sito"), e tutti i contenuti (testi, audio, video, immagini, prodotti e servizi, collettivamente nelle pagine relative) accessibili su od attraverso di esso, sono messi a disposizione degli utenti senza in alcun modo avallare gli usi che gli utenti stessi ne possano fare. I diritti riguardanti l'uso delle immagini di opere d'arte esposte in ogni pagina del Sito appartengono ai rispettivi proprietari. Chi scarica, usa o trasmette Contenuti reperiti su o attraverso il Sito non può ritenere in nessun modo assolte le competenze spettanti ai detentori dei rispettivi diritti di tali Contenuti. Il Sito web www.musicalwords.it può contenere o linkare a Contenuti creati o caricati da terze parti. I Contenuti di terze parti non rappresentano necessariamente le opinioni del responsabile del Sito nè della redazione generale direttiva né delle altre redazioni nè dei suoi collaboratori. Il responsabile del Sito non controlla, monitora, avalla o garantisce in alcun modo i Contenuti di terze parti. In nessun caso responsabile del Sito potrà essere ritenuto responsabile, direttamente o indirettamente, per danni o perdite causate o che si pensa possano essere state causate dall’uso o dal riferimento a Contenuti reperiti su o attraverso il nostro Sito. Il responsabile del Sito non si ritiene responsabile per attività dolose risultate dallo scaricamento o dall’utilizzo di Contenuti presenti sul proprio Sito web o accessibili attraverso di esso. I Contenuti presenti sul Sito www.musicalwords.it possono essere cambiati o rimossi senza notizia preventiva.

    Archive for ottobre, 2010

    Ernst Bloch… il Divenire in Musica / 4

    sabato, ottobre 30th, 2010

    (se non connaturato), all’eccedenza (Überschub) dell’oscurità dell’attimo vissuto dalla quale, oltretutto, l’opera musicale emerge come simbolo utopico e prodotto della “volontà d’arte”[9]. Nell’intento di comprendere come tale eccedenza o sovrabbondanza sia legata alla non-contemporaneità della musica, è utile tener presente alcuni punti. Innanzitutto è importante ribadire che la nebbia che avvolge il vissuto, per esempio, non rappresenta per Bloch soltanto l’immediatezza da superare, ma anche e soprattutto lo “humus” magmatico di ciò che permane come non esaurito.

    L’oscurità dell’attimo vissuto, non può perciò essere calata in una sostanza temporale che ne permetta il trapasso nel passato o la precisa collocazione in un futuro ben visibile: essa è l’hic et nunc che non conosce esaurimento[10]. Tale inesauribilità è proprio ciò che qualifica l’essenza utopica della musica in termini di eccedenza o sovrabbondanza[11].

    Come perla emersa dalla conchiglia fuligginosa del vissuto, la musica ne mantiene intatte le qualità, ne eredita i tratti genetici[12]. La questione appare qui di una cruciale difficoltà per la sottigliezza delle relazioni che ne rappresentano

    La ‘Concertante’… Sott’Analisi! / 3

    venerdì, ottobre 22nd, 2010

    Nella prima (batt. 175 – 194) i soli espongono un tema nella tonalità di Sol minore. I due interventi, prima violino e poi viola sono separati dall’orchestra che ripropone la settima idea dell’esposizione.
    Questo tema è una sorta di cadenza all’interno del movimento.
    Le due corone la sciano infatti una certa libertà e danno anche un senso di stasi e di stcco dall’incedere incalzante del tempo.

    La ‘Concertante’… Sott’Analisi! / 2

    giovedì, ottobre 21st, 2010

    Il movimento è in forma sonata e si possono pertanto distinguere tre grandi regioni che sono: l’esposizione, una zona di sviluppo e la ripresa.

    L’esposizione è a sua volta divisibile in tre parti: l’esposizione orchestrale, l’esposizione dei soli con due importanti zone tematiche, e una coda.

    L’esposizione orchestrale copre le prime 72 misure. Entrano poi i soli (bat. 73) che espongono il loro primo tema. Il secondo tema dei soli (bat. 127) arriva dopo un ponte modulante dove i soli dialogano tra loro attraverso due episodi tematici.

    La tonalità di questo secondo tema è quella di Si bemolle maggiore, cioè quella della dominante della tonalità d’impianto. Una coda (bat. 159) termina questa esposizione dove è assente un secondo tema affidato all’orchestra.

    La seconda grande regione è quella dello svilupp

    La ‘Concertante’… Sott’Analisi! /1

    mercoledì, ottobre 20th, 2010

    La Sinfonia Concertante per violino e viola K 364 in Mi b stata composta nel 1779 e nell’ultimo catalogo Kochel è stata arretrata al periodo salisburghese successivo al ritorno da Parigi; essa occupa una singolare posizione di “spartiacque musicali” (Mila) fra un gruppo di musiche “leggere” come la Serenata K 320, il Divertimento K 334, la Marcia K 445, e una collezione di severe pagine religiose per la corte arcivescovile come le “Vesperale de Domenica” K 321, il “Regina Coeli” K 321b, il “Kirye” K 323.

    Ernst Bloch… il Divenire in Musica / 3

    venerdì, ottobre 15th, 2010

    l certo essere storia, il suo valore sta appunto nell’evitare tensione e impazienza. Le voci della fuga espongono un tema esposto una volta per tutte; a differenza della sonata e della sinfonia , nella fuga non accade niente di nuovo, la sua essenza non è dinamica (come nella sonata di Beethoven, bensì la calma. Appunto perciò Hegel definisce la storia del mondo, dal punto del suo essere conclusa, del suo eterno essere-conclusa, come ‘fuga dei popoli’ ”[3].

    E sulla falsariga dell’esposizione blochiana viene spontaneo aggiungere che, oppositivamente ad Hegel, Bloch definisce la storia del mondo, dal punto del suo non-essere-ancora conclusa e ontologicamente orientata verso una conclusione, come sinfonia “agitata, caotica e melodicamente turbata”[4]. Appare ormai molto chiaramente il modo in cui Bloch si serve della “grammatica della simbologia musicale”[5] per l’interpretazione del tempo e della storia:

    G.A.T.M… Novità e Convegni!

    martedì, ottobre 12th, 2010

    G.A.T.M.
    G r u p p o A n a l i s i e T e o r i a M u s i c a l e
    ANALITICA
    Rivista Online di Studi Musicali
    Online Journal of Musical Studies
    Gentili lettori,
    di seguito troverete il “Bando di partecipazione” all’Ottavo Convegno di Analisi [...]

    Leggi Musicalwords II

    lunedì, ottobre 11th, 2010

    ABBIAMO CREATO IL SECONDO PROFILO PER TUTTI COLORO NON SONO PIU’ AMICI DI ‘LEGGI MUSICALWORDS’ (per ragioni tecniche legate a Facebook e non a noi!) E PER TUTTI QUELLI CHE VOGLIONO DIVENTARLO. CHIEDIAMO A COLORO CHE SONO GIA’ AMICI DI ‘LEGGI MUSICALWORDS’ DI NON RICHIEDERE L’AMICIZIA AL NUOVO PROFILO (Leggi Musicalwords II). LE ATTIVITA’ DEI DUE PROFILI SARANNO IDENTICHE.

    ‘Un’intepretazione metafisica…’

    martedì, ottobre 5th, 2010

    Musicalwords.it presenta una Intervista/Presentazione dell’ultimo libro della Prof.ssa Claudia Colombati (Università degli Studi di Tor Vergata – Roma) dal titolo ‘Un’interpretazione metafisca della Teoria della Relavitità di Einstein’

    ‘Il Romanticismo: Musica, Arte e Letteratura’!

    domenica, ottobre 3rd, 2010

    Call for Papers
    MusicalWords.it, in collaborazione con i suoi partners, organizza per tutto il 2011 uno speciale dedicato al Romanticismo dal titolo: ‘Il Romanticismo: Musica, Arte e Letteratura’.
    La decisione di intraprendere un workshop in progress inerente al Romanticismo che fosse attivo per un anno intero è maturata dall’esperienza che la Redazione ha [...]

    Premio Petrassi, Compositori… a Voi!

    sabato, ottobre 2nd, 2010

    Il Premio Internazionale di Composizione Musicale intitolato a Goffredo Petrassi nasce per onorare la figura dell’illustre Maestro promuovendo nel contempo la Nuova Musica nel modo in cui egli stesso avrebbe desiderato.

    Incoraggiando cioè i giovani compositori ad assumere la piena coscienza di essere eredi di una tradizione e di una civiltà i cui valori sono incomparabilmente elevati.

    Una tradizione tuttavia non cristallizzata, che li guidi pertanto ad accettare le sfide del nuovo senza cedi