Categories

Coming soon…

    No scheduled posts

    Archive

    Tag Cloud

    Meta

    Immagini, testi e contenuti audio/video su MusicalWords.it

    Il sito web www.musicalwords.it ("Sito"), e tutti i contenuti (testi, audio, video, immagini, prodotti e servizi, collettivamente nelle pagine relative) accessibili su od attraverso di esso, sono messi a disposizione degli utenti senza in alcun modo avallare gli usi che gli utenti stessi ne possano fare. I diritti riguardanti l'uso delle immagini di opere d'arte esposte in ogni pagina del Sito appartengono ai rispettivi proprietari. Chi scarica, usa o trasmette Contenuti reperiti su o attraverso il Sito non può ritenere in nessun modo assolte le competenze spettanti ai detentori dei rispettivi diritti di tali Contenuti. Il Sito web www.musicalwords.it può contenere o linkare a Contenuti creati o caricati da terze parti. I Contenuti di terze parti non rappresentano necessariamente le opinioni del responsabile del Sito nè della redazione generale direttiva né delle altre redazioni nè dei suoi collaboratori. Il responsabile del Sito non controlla, monitora, avalla o garantisce in alcun modo i Contenuti di terze parti. In nessun caso responsabile del Sito potrà essere ritenuto responsabile, direttamente o indirettamente, per danni o perdite causate o che si pensa possano essere state causate dall’uso o dal riferimento a Contenuti reperiti su o attraverso il nostro Sito. Il responsabile del Sito non si ritiene responsabile per attività dolose risultate dallo scaricamento o dall’utilizzo di Contenuti presenti sul proprio Sito web o accessibili attraverso di esso. I Contenuti presenti sul Sito www.musicalwords.it possono essere cambiati o rimossi senza notizia preventiva.


    « | Main | »

    Tracce di Nuovi Mattini

    By Redazione Musica | aprile 6, 2009

    ASSOCIAZIONE MUSICALE INNOVARTE
    Traccce di Nuovi Mattini

    LUNEDI’ 6 APRILE 2009 – ORE 21.00

    Chiesa di San Giovanni Decollato, Novara

    TRIO
    FOSSI – BORRANI – DILLON

    Matteo Fossi, pianoforte

    Lorenza Borrani, violino

    Francesco Dillon, violoncello

    Programma

    JOHANNES BRAHMS
    Trio in Si maggiore op.8

    ROBERT SCHUMANN
    Trio in Fa maggiore op.80 n.2

    Questo concerto ha una storia. Risale a pochi mesi fa.

    Capita sovente di guardare una persona o un luogo a noi familiari e all’improvviso di scoprire qualcosa di nuovo, di rimanere colpiti da un particolare così evidente eppure prima quasi inosservato. Ci si domanda come non averlo notato prima. Forse è una particolare disposizione d’animo, o un momento irripetibile, fatto è che dopo questo sguardo il legame con quella persona o quel luogo diventa indissolubile.

    Così capita anche con la Musica, e così è capitato con un Trio: l’op.8 di Brahms. Ascoltato e riascoltato durante i nostri anni di studio, eppure, proprio “quella” volta, di quel preciso istante, sembra una cosa diversa: Musica di cui non si può più fare a meno. Sarà quel primo movimento, così pieno di speranza, veramente uno slancio, che fa sollevare in piedi. Sarà che in esso c’è tutta l’energia di un giovane compositore, rimodellata da un sorriso retrospettivo di adulto (Brahms aveva ventuno anni quando stese la prima versione e vi ritornò sopra quando ne aveva cinquantasei). La cosa incredibile poi è che questo slancio non è di uno solo, non è un atto di eroismo, ma il sogno di tre persone che compiono un cammino insieme.

    Volevamo che questo Trio venisse suonato per noi, a Novara, nella nostra stagione. Ma a chi farlo suonare? Come spiegare ciò che pensavamo e sentivamo di questo pezzo? Poi l’alchimia di un concerto è cosa assai delicata. Ci volevano degli amici: musicisti con i quali non servivano spiegazioni perché avrebbero capito subito, convinti come noi che fare Musica insieme sia l’espressione più alta di quest’arte.

    Matteo, Lorenza, Francesco, non importa nemmeno che vi ricordiamo qui il loro percorso artistico e la loro carriera, già avete avuto modo di conoscerli nelle passate edizioni. Più di qualsiasi altra cosa vale il regalo di aver dedicato il loro lavoro in trio degli ultimi mesi a questo nostro desiderio, partecipi del nostro entusiasmo.

    Ci porteranno anche un altro regalo, un Trio a cui loro sono molto legati e che con Brahms si unisce nel medesimo slancio. Schumann non è mai mancato nelle nostre stagioni, e mai mancherà. Fu lui a scoprire Brahms, a guidarlo, ad incoraggiarlo: fu lui ad indicargli un sentiero da seguire.

    A distanza di un secolo e mezzo, la sua Musica, i suoi insegnamenti, le sue “tracce” ci danno ogni giorno energia per proseguire il nostro cammino.

    Topics: Appointments, Concerts, Curiosities from the World, MUSIC | No Comments »

    Comments