Categories

Coming soon…

    No scheduled posts

    Archive

    Tag Cloud

    Meta

    Immagini, testi e contenuti audio/video su MusicalWords.it

    Il sito web www.musicalwords.it ("Sito"), e tutti i contenuti (testi, audio, video, immagini, prodotti e servizi, collettivamente nelle pagine relative) accessibili su od attraverso di esso, sono messi a disposizione degli utenti senza in alcun modo avallare gli usi che gli utenti stessi ne possano fare. I diritti riguardanti l'uso delle immagini di opere d'arte esposte in ogni pagina del Sito appartengono ai rispettivi proprietari. Chi scarica, usa o trasmette Contenuti reperiti su o attraverso il Sito non può ritenere in nessun modo assolte le competenze spettanti ai detentori dei rispettivi diritti di tali Contenuti. Il Sito web www.musicalwords.it può contenere o linkare a Contenuti creati o caricati da terze parti. I Contenuti di terze parti non rappresentano necessariamente le opinioni del responsabile del Sito nè della redazione generale direttiva né delle altre redazioni nè dei suoi collaboratori. Il responsabile del Sito non controlla, monitora, avalla o garantisce in alcun modo i Contenuti di terze parti. In nessun caso responsabile del Sito potrà essere ritenuto responsabile, direttamente o indirettamente, per danni o perdite causate o che si pensa possano essere state causate dall’uso o dal riferimento a Contenuti reperiti su o attraverso il nostro Sito. Il responsabile del Sito non si ritiene responsabile per attività dolose risultate dallo scaricamento o dall’utilizzo di Contenuti presenti sul proprio Sito web o accessibili attraverso di esso. I Contenuti presenti sul Sito www.musicalwords.it possono essere cambiati o rimossi senza notizia preventiva.


    « | Main | »

    A.C.I.T. e MusicalWords!

    By Redazione Musica | marzo 5, 2009

    L’Assiociazione Culturale Italo-Tedesca e MusicalWords.it divengono collaboratori su più fronti!

    A Suggello di questo legame abbiamo chiesto una presentazione dell’ACIT  al Presidente Chiara Cozzani

    ***

    Fondata nel giugno 1973, l’Associazione Culturale Italo-Tedesca – ACIT della Spezia svolge da allora ininterrottamente un’intensa attività di diffusione della lingua tedesca e della cultura dei paesi di lingua tedesca, rivolta sia all’ambito cittadino che provinciale.
    Associazione no-profit, nata da un’esigenza di apertura di orizzonti europei in ambito locale, con particolare riguardo al mondo della scuola, fin dalla sua costituzione è stata riconosciuta ufficialmente e sostenuta dal Ministero degli Esteri della Repubblica Federale Tedesca tramite le rappresentanze consolari.
    Strettissima è la collaborazione con il Goethe-Institut, che costituisce un punto di riferimento fondamentale sia in campo linguistico che culturale.
    L’ACIT collabora inoltre con l’Istituto Austriaco di Cultura di Milano e con il Centro Culturale Svizzero – Pro Helvetia di Milano.
    Nel novembre 2001 l’ACIT ha ottenuto dalla Regione Liguria il riconoscimento della personalità giuridica di diritto privato.
    Attività culturale e diffusione della lingua tedesca sono strettamente collegate.
    L’attività culturale si svolge attraverso la realizzazione di manifestazioni quali mostre, conferenze, seminari, concerti, proiezioni cinematografiche, ecc., organizzate in collaborazione con i Servizi Culturali del Comune della Spezia.
    Le mostre (a partire da quelle “storiche” dell’Istituto per le Relazioni Culturali con l’Estero di Georg Grosz, Max Klinger, Käthe Kollwitz, Max Ernst, Wols, fino alle più recenti: Georg Klusemann, Gerhard Moll, Sigmund Strecker e a quelle fotografiche di Werner Herzog, Bernhard Wicki, ecc.), veicolate attraverso il circuito del Goethe-Institut, hanno costituito per la città notevoli occasioni di conoscenza e di confronto con l’arte tedesca.
    La diffusione della lingua tedesca avviene attraverso l’offerta di corsi di lingua a vari livelli, offerta che nel corso degli anni si è arricchita e differenziata. L’ACIT è sede d’esame autorizzata del Goethe-Institut per le certificazioni di livello A1, A2, B1, B2 del Quadro di riferimento del Consiglio d’Europa. I corsi si svolgono, oltre che presso la sede di via Manin 27, anche presso scuole, aziende e istituzioni che ne facciano richiesta.
    Ricordiamo a questo proposito che la Germania è il primo partner commerciale per l’Italia e che il tedesco riveste grande importanza anche nel settore turistico.
    Nell’ottica della crescita dei rapporti interculturali, l’ACIT organizza da anni anche corsi di lingua italiana per stranieri.
    Da diversi anni l’ACIT organizza per i soci viaggi in Germania, il cui programma prevede anche la partecipazione a spettacoli musicali. Per quest’anno è previsto all’inizio di maggio un tour delle città anseatiche, con possibilità di assistere alla rappresentazione di un’opera di B.Britten (“Death in Venice”) alla Staatsoper di Amburgo.
    L’ACIT collabora attivamente al gemellaggio con il Comune di Bayreuth, alla cui nascita ha contribuito. Nel 2009 si celebrerà il decimo anniversario della firma del patto di Gemellaggio. Nello scorso novembre si è svolta alla Spezia l’annuale riunione di lavoro delle Commissioni per i Gemellaggi dei due Comuni. Alle iniziative già in atto che riguardano in particolare il settore giovanile e scolastico (tirocini estivi per i giovani delle due città presso le rispettive amministrazioni comunali, scambi scolastici) se ne aggiungeranno nel 2009 altre quali ad es. un incontro giovanile alla Spezia, un concerto in collaborazione fra il Conservatorio “G.Puccini” e la Städtische Musikschule di Bayreuth, una nuova edizione della Festa del Vino di produzione locale a Bayreuth. La celebrazione ufficiale dell’anniversario avverrà nell’ambito del Palio del Golfo.

    Tra le prossime iniziative ACIT ricordiamo: Sabato 28 febbraio si svolgerà in mattinata in Sala Dante un concerto del Puzzle Ensemble di Genova dal titolo “Bertolt Brecht e i suoi musicisti”. Nel CiLiederbuch di Bertolt Brecht si incontrano molti brani noti, che fanno parte del patrimonio culturale comune. A questi si aggiungono composizioni minori, che rappresentano assai bene l’inquietudine di Brecht, testimone del suo tempo, tra gli anni Venti e la fine della seconda guerra mondiale. Gran parte di questi Lieder, molti dei quali musicati da Kurt Weill e Hanns Eisler, testimoniano, anche attraverso un’armonia complessa dai colori incerti, la consapevolezza di appartenere a “finstere Zeiten”, tempi oscuri.
    Il Puzzle Ensemble è una giovane formazione composta da un soprano accompagnato da quattro pianisti, con la direzione artistica di Tiziana Canfori. Lo spettacolo è arricchito da un importante elemento visivo costituito da una serie di pannelli di scena realizzati, su ispirazione dei testi brechtiani, dal designer Simone Fareri.
    La manifestazione, ideata nel 2008 nell’ambito del progetto “Metamorfosi” dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Genova, è nata per iniziativa di: Provincia di Genova, Conservatorio “Paganini”, Goethe-Institut Genova, Fondazione Spinola.
    Le scuole sono vivamente invitate a partecipare.

    Nel 2009 ricorre il ventennale della caduta del Muro di Berlino. Per ricordare questo nodo fondamentale nella storia contemporanea europea l’ACIT ha in cantiere varie iniziative, fra le quali una mostra fotografica dedicata a Berlino ad opera del fotografo S.Koppelkamm, che confronta l’immagine della città nel 1989/1990 con quella della capitale della Germania riunita, vent’anni dopo. La mostra sarà esposta nel mese di aprile presso gli Archivi della Comunicazione “Sergio Fregoso” in via Monteverdi (Centro “Dialma Ruggiero”). Seguiranno proiezioni cinematografiche di pellicole della DDR, di indubbio interesse storico.

    L’ACIT dispone nella sua sede di una biblioteca di testi tedeschi e in traduzione di ca. 4500 volumi, aperta al pubblico.

    Il Presidente
    Chiara Cozzani

    Topics: Editorial Collaboration, Editorial Collaboration, LITERATURE, MUSIC | No Comments »

    Comments