Categories

Coming soon…

    No scheduled posts

    Archive

    Tag Cloud

    Meta

    Immagini, testi e contenuti audio/video su MusicalWords.it

    Il sito web www.musicalwords.it ("Sito"), e tutti i contenuti (testi, audio, video, immagini, prodotti e servizi, collettivamente nelle pagine relative) accessibili su od attraverso di esso, sono messi a disposizione degli utenti senza in alcun modo avallare gli usi che gli utenti stessi ne possano fare. I diritti riguardanti l'uso delle immagini di opere d'arte esposte in ogni pagina del Sito appartengono ai rispettivi proprietari. Chi scarica, usa o trasmette Contenuti reperiti su o attraverso il Sito non può ritenere in nessun modo assolte le competenze spettanti ai detentori dei rispettivi diritti di tali Contenuti. Il Sito web www.musicalwords.it può contenere o linkare a Contenuti creati o caricati da terze parti. I Contenuti di terze parti non rappresentano necessariamente le opinioni del responsabile del Sito nè della redazione generale direttiva né delle altre redazioni nè dei suoi collaboratori. Il responsabile del Sito non controlla, monitora, avalla o garantisce in alcun modo i Contenuti di terze parti. In nessun caso responsabile del Sito potrà essere ritenuto responsabile, direttamente o indirettamente, per danni o perdite causate o che si pensa possano essere state causate dall’uso o dal riferimento a Contenuti reperiti su o attraverso il nostro Sito. Il responsabile del Sito non si ritiene responsabile per attività dolose risultate dallo scaricamento o dall’utilizzo di Contenuti presenti sul proprio Sito web o accessibili attraverso di esso. I Contenuti presenti sul Sito www.musicalwords.it possono essere cambiati o rimossi senza notizia preventiva.


    « | Main | »

    La ‘Concertante’… Sott’Analisi! / 3

    By Redazione Musica | ottobre 22, 2010

    (…continua)

    2.4 Il ponte modulante

    L’orchestra chiude in tonalità e in maniera netta questa prima parte di movimento.
    Le crome dei bassi che alternano tonica e dominante, sottolineano la fine decisa.
    In due misure, dove gli archi suonano all’unisono, il baricentro di questo episodio si sposta nella tonalità di Do minore.
    Qui, due episodi tra loro contrapposti e tematicamente nuovi rendono questa zona indipendente rispetto a ciò che è avvenuto fino adesso.
    Il violino suona una melodia molto melanconica ripetuta un tono sotto dalla viola quattro misure dopo (batt. 95 – 101) che ci conduce al secondo episodio di questo ponte riportandoci ad un clima più gioioso.
    Violino e viola si scambiano le stesse progressioni sempre uno alla volta terminando questa zona nella tonalità di Si b maggiore, quella della dominante, e introducendo così il secondo tema (bat. 126).


    Es. 11 Primo episodio del ponte

    Es 12 Secondo episodio del ponte

    2.5 Il secondo tema

    Questa zona è divisibile in tre episodi.

    Es. 13 Secondo Tema

    2.6 Lo sviluppo

    La zona dello sviluppo è piuttosto breve in confronto alla lunghezza dell’intero movimento.
    Conta infatti 49 misure contro le 382 dell’intero movimento.
    In questa zona Mozart non rielabora mai i due Temi principali dei soli ma presenta tre nuovi episodi dialoganti dei soli.

    È divisibile in quattro parti:

    Nella prima (batt. 175 – 194) i soli espongono un tema nella tonalità di Sol minore.   I due interventi, prima violino e poi viola sono separati dall’orchestra che ripropone la settima idea dell’esposizione.
    Questo tema è una sorta di cadenza all’interno del movimento.
    Le due corone la sciano infatti una certa libertà e danno anche un senso di stasi e di stcco dall’incedere incalzante del tempo.

    Es. 14 Primo tema sviluppo

    Le tre parti che seguono sono in realtà tre progressioni in cui i soli dialogano e si scambiano passaggi virtuosistici e disegni sempre più densi di semicrome legate.
    Il terzo episodio (batt. 211 – 223) è una riconduzione verso la ripresa. Nelle ultime misure di questa parte i soli si ricongiungono in scale ascendenti fino a misura 224 dove l’orchestra con gli accordi identici a quelli iniziali reintroducono la maestosità del movimento.

    2.7 La ripresa

    L’orchestra ripropone la prima idea melodica e l’ultima accorciando così la reintroduzione dei soli che rieseguono tale e quale il primo tema (mm 232 – 251). L’ordine degli interventi questa volta è invertito: prima viola e poi violino.
    L’episodio del ponte segue come prima ma in un’altra tonalità: Fa minore.
    Il secondo episodio del ponte viene esposto nella tonalità della dominante in quanto il secondo tema di misura 285 è nella tonalità d’impianto.

    Ricompare a misura 294 la quinta idea dell’inizio come riconduzione al terzo episodio del ponte.
    Le battute seguenti sono ripetute come nell’esposizione fino alla cadenza di misura 335.
    Mozart riesce ad mettere in evidenza le più strette somiglianze dei due strumenti e la difficoltà tecnica di questa cadenza è più adatta ad un concerto doppio che ad una sinfonia concertante.
    La coda orchestrale riprende gli elementi della settima e dell’ottava idea e in più presenta altre cinque misure cadenzali che giocano sull’arpeggio di Mi b maggiore e sulle fioriture dei violini.

    (Continua a leggere tutta l’analisi)

    Topics: Classic, Classical, History of Music, History of Music Theory, MUSIC, Music Analysis | 1 Comment »

    One Response to “La ‘Concertante’… Sott’Analisi! / 3”

    1. mozart sinfonia concertante | Musical Words - Blog di Musica * Arte * Lettere Says:
      ottobre 22nd, 2010 at 10:10

      [...] La ‘Concertante’… Sott’Analisi! / 3 [...]

    Comments