come i corsi di ballo si sono sviluppati nei paesi italiani

Come i Corsi di Ballo si sono sviluppati nei paesi Italiani

Dal dopoguerra in avanti, la maggior parte degli usi, costumi e stili di vita hanno subito mutamenti radicali, basti pensare che dal 1950 ad oggi la popolazione globale terrestre sia più che raddoppiata e che nel contempo, grazie ai nuovi mezzi di trasporto prima e comunicazione poi, tantissime etnie di culture fra loro molto distanti e differenti abbiano avuto modo di entrare in contatto, conoscersi, ed in alcuni casi, fondersi assieme.

Tutto questo rimane alla base della creazione per qualsiasi nuova cosa, sembra incredibile ma alla radice di ogni nuova corrente artistica, danza, musica o ballo popolare, vi è un forte impatto di miscelazione delle culture e delle rispettive popolazioni.

La maggior parte delle più antiche danze conosciute (così come per le più antiche musiche), nacquero proprio grazie alla fusione di diversi elementi, come ad esempio per il Tango Argentino che si sviluppò a Buenos Aires generandosi direttamente dalla fusione tra le culture musicali importate direttamente dai gruppi migratori di italiani, africani e spagnoli;

oppure come per il Flamenco, nato dall’arricchimento di una popolazione nomade che attraversando tutto il Medio Oriente giunse in Andalusia (in Spagna), raccogliendo influenze culturali di tantissimi altri paesi;

così come per i Balli Latino Americani, come la Salsa che nacque grazie allo sminuzzamento ed il miscuglio (per l’appunto una salsa), di differenti stili di ballo e correnti musicali preesistenti, anch’esse prevalentemente di cultura afro-latina, che si incrociarono poi con quelle di stampo caraibico.

Generi di Ballo influenzati dallo stile Italiano

Determinato che alla base del tutto vi è quindi la propagazione di una corrente culturale attraverso un’altra, rimane fervido il quesito del “chi prende maggiori dettagli da chi? Ma soprattutto, quale genere di dettagli?”

La risposta è tanto ampia quanto complessa, ma prendendo un campione d’esempio come le influenze che stili di ballo stranieri hanno ricevuto sul nostro territorio italiano, possiamo giungere a pratiche conclusioni esplicative; di seguito alcuni dei corsi di ballo e danze che in Italia hanno negli anni riscosso maggiore successo e che grazie alla nostra cultura pronta sempre ad integrare novità artistiche sconosciute, sono potute diventare le danze che oggi tutti noi conosciamo ed amiamo ballare:

  • Bachata: uno dei generi di ballo latino americano più conosciuti, degenerato poi in sottoinsiemi più o meno ricchi di tecnicità come il Bachatango, la Bachata Sensual e molti altri stili ancora, tutti amabilmente accettati e oggi molto ballati in Italia.
  • Salsa Cubana & Portoricana: si pensa che demograficamente non esista al Mondo una Nazione nella quale si balli Salsa come e quanto se ne balli in Italia, accademie di ballo Latino Americano come la scuola di danza Phoenix Studio Dance di Milano, ricoprono un ruolo fondamentale nella divulgazione di questi balli che dagli inizi degli anni 90′ hanno invaso il nostro Paese attraverso bellissime serate e le varie scuole di formazione.
  • Tango Argentino: l’Italia continua a sfornare campioni di alto livello anche per quanto riguarda questa spettacolare danza dalla tecnica difficilissima, così come fatto per il Latino Americano, l’Italia è sempre pronta a ricevere cultura altrui, tra l’altro, la radice del tango argentino è in alta percentuale anche italiana.
  • Flamenco: l’Italia è la seconda patria del Flamenco, diffuso un po’ ovunque ma accettato e ballato a livelli impressionanti specialmente nelle scuole di ballo dei grandi capoluoghi italiani. Molti sostengono che il Flamenco piace molto agli italiani perché ricordi a loro la Pizzica Napoletana, la verità è che agli italiani piace quasi tutto ed amano cimentarsi in tante cose differenti.
  • Danza del Ventre: tra gli anni 80′ ed il 2005 è stata una delle discipline più sfruttate a livello Globale, figuriamoci se noi italiani non inglobavamo anche questo genere di danza Orientale tra i nostri balli preferiti; moltissime donne in italia ballano tutt’oggi la Danza del Ventre come quando era una novità assoluta.

In Italia ci piace di tutto, soprattutto ballare!

Quelli sopra elencati, sono solamente una piccola parte di tutti i corsi di ballo che nel tempo, gli italiani hanno deciso che diventassero parte integrante della nostra cultura:

grazie a questa diffusione capillare di nuovi stili di ballo, si sono professionalmente sviluppati in parallelo nel corso degli anni, nuovi insegnanti.

Un tempo appartenenti morfologicamente e geneticamente al Paese di origine di una determinata disciplina, oggi spesso e volentieri italiani che hanno imparato bene il mestiere e sostituiscono al 100% della professionalità un insegnante che fino a poco tempo prima poteva essere solamente di una determinata nazionalità.

Da non fraintendere col fatto che comunque esistono anche molti “ciarlatani” che fanno disincantare la gente da una bellissima disciplina, insegnandola in maniera poco corretta.

In conclusione oggi in Italia possiamo trovare tanti di quei balli da farci venire il mal di testa… La scelta finale rimane solo nostra e se volete un consiglio spassionato:

Non iscrivetevi ad un corso di ballo perché vi ci porta l’amico o ve lo impone la persona amata; il ballo come per ogni altra tipologia d’arte è una vocazione che noi per primi dobbiamo sentire nel nostro Cuore!